About

La fabbrica delle storie nasce per proporre corsi di scrittura, rivolti a tutti quelli che sono interessati a sviluppare il proprio talento in quest'ambito o che vogliono aggiornarsi sulle diverse forme di narrazione mediante il confronto diretto con scrittori professionisti.

 

Morellini Editore è una casa editrice indipendente, situata nel fermento creativo del quartiere Isola di Milano.

Attraverso le pagine dei nostri libri, cerchiamo di raccontare fenomeni o strumenti che appartengono alla realtà intorno a noi, catturandone lo spirito del tempo. Siamo attenti alle altre culture perché per noi la differenza costituisce un valore, alle donne forti e indipendenti che dimostrano di saper prendere in mano le redini del proprio destino, ai coraggiosi, agli avventurieri, agli inguaribili sognatori. Da qui hanno 'spiccato il volo' autori quali Sara Rattaro ed Elena Mearini, fra i tanti, oggi riconosciute scrittrici italiane.

A tutti loro, a tutti voi che in loro vi riconoscete, cerchiamo di dare voce, mettendoci grande passione e una buona dose di divertimento.

Buon viaggio.

I docenti

Laureata in Biologia e Scienze della Comunicazione, ha esordito nel 2010 con il romanzo Sulla sedia sbagliata pubblicato da Morellini Editore. Sempre con Morellini ha curato le antologie La vita vista da qui. Dieci storie di resistenza e di sopravvivenza (Morellini Editore, 2018) e Art. 624 – Furto. Storie di sottrazioni (in uscita, autunno 2019) e pubblicato un racconto nell’antologia Genova d’autore (2017). Al primo libro dal 2012 sono seguiti numerosi e fortunati romanzi per adulti e ragazzi – pubblicati con Giunti, Garzanti, Mondadori e Sperling & Kupfer – che le hanno valso numerosi premi e riconoscimenti. È docente di Scrittura creativa presso l’Università degli Studi di Genova e fondatrice e direttrice della scuola di scrittura La fabbrica delle storie.

Dalla primavera 2019, dirige la collana di narrativa ‘Varianti’ di Morellini Editore.

Ha studiato pianoforte e canto lirico. Ha insegnato Storia della Musica e Comunicazione Musicale alla Facoltà di Lingue dell’Università di Catania. È collaboratrice dei quotidiani «La Repubblica» (ed. Palermo) e «Il Secolo XIX» e delle testate «Notabilis» e «Midnight Magazine». Il suo primo romanzo, Capo Scirocco (Rizzoli, 2013), ha vinto il Premio Rapallo-Carige e il Brignetti Isola d’Elba ed è stato finalista al Premio Alassio Centolibri e al Premio Rieti. Fiammetta (Rizzoli, 2016) si è qualificato secondo al Premio

 essì e al Premio Subiaco Città del libro. È da lì che viene la luce (Piemme) è stato da poco pubblicato. Per Morellini Editore ha pubblicato un racconto in Genova d’autore (2017) e Sicilia d'autore (2019).

Da più di trent’anni lavora come redattore, traduttore, consulente editoriale.

Ha curato Io scrivo, corso di scrittura in 24 volumi del “Corriere della Sera” (2011, nuova edizione Fabbri-Centauria 2014 col titolo Scrivere). Tra i suoi libri per ragazzi, I rivoltanti romani (con Terry Deary, Salani 1999); I barbuti barbari (Salani 2008) e Vite avventurose di santi straordinari (Rizzoli 2009), entrambi con Chicca Galli, e una serie di romanzi “didattici” per Feltrinelli Kids: Benvenuti a Grammaland (2011), La grammatica ti salverà la vita (2012), Scrivere bene è un gioco da ragazzi (2013), Leggere è un’avventura (2014), Terrore a Grammaland (2018). In circa 330 presentazioni in tutt’Italia ha incontrato oltre 25.000 ragazzi e centinaia di insegnanti e genitori. Il suo blog è www.grammaland.it.

 

Scrittrice e sceneggiatrice ha al suo attivo una ricchissima produzione di bestseller tradotti in varie lingue. Ha girato il mondo lavorando con il Club Med per poi tornare in Italia dove si è dedicata totalmente al suo grande amore per la scrittura. Con Newton Compton ha

pubblicato la trilogia: Mi piaci da morire, L’amore non fa per me e L’amore mi perseguita, Cercasi amore disperatamente, Sos amore (finalista al premio Bancarella nel 2009) , la trilogia young adult Innamorata di un angelo, Un amore di angelo e Il mio angelo segreto, amatissima dai teenager, e due manuali di Self Help: 101 modi di riconoscere il tuo principe azzurro senza baciare tutti i rospi, e 101 modi di dimenticare il tuo ex e trovarne subito un altro. Con Mondadori ha pubblicato Pazze di me, di cui è stata co -sceneggiatrice del film per la regia di Fausto Brizzi, Non tutti gli uomini vengono per nuocere, Il Peso Specifico dell’ Amore e Tutto quello che siamo.

Appassionata da sempre della cultura anglosassone, serie televisive, danza e pilates, ha un diploma di insegnante di Ashtanga Yoga, ed è esperta di alimentazione vegana. Vive a Milano.

I suoi ultimi lavori: Ci vediamo un giorno di questi, Garzanti; Mi dicevano che ero troppo sensibile. Per chi si sente sbagliato, un percorso per scoprire come tramutare l’ipersensibilità in una risorsa preziosa, Vallardi, da mesi nella top ten della varia del Corriere della Sera.

È nata a Catania e vive a Padova. Insegna lettere, scrittura creativa e storytelling d’impresa. Nel 2010 esordisce con la raccolta di racconti La mente e le rose (Transeuropa); da allora pubblica articoli e racconti per antologie, riviste, quotidiani e blog letterari. Suoi romanzi sono: Sottobosco per Ratio et Revelatio (2014) e L’età del ferro per Morellini Editore (2017); nel 2019, sempre con Morellini, partecipa all’antologia Sicilia d’autore. Dal 2018 ha una rubrica fissa nella rivista «Jolly Roger».

Laurea in filosofia, executive coach, trainer, imprenditore. Dal 2001, attraverso un’attività di ricerca e la conduzione di alcuni progetti di cambiamento organizzativo, ha tradotto nel contesto italiano alcune esperienze maturate all’estero nell’ ambito della leadership del cambiamento e dell’apprendimento organizzativo.

Ha sviluppato il programma  biennale Professional Coaching Program e La Leadership del Cambiamento per l’Università Cà Foscari di Venezia. È professore a contratto presso l’Università di Brescia sul tema dell’etica professionale. Ha fondato nel 2011 la società di consulenza Loghya, mettendo definitivamente a punto l’approccio della Padronanza personale Integrata (www.loghya.com).

Anna Di Cagno, nata a Bari, ha studiato filosofia a Torino e si è poi trasferita per lavoro a Milano, dove è giornalista professionista dal 1994. Dopo cinque anni di redazione a Cosmopolitan, è stata caporedattore di un magazine settimanale (Soprattutto) fino al 2003; dopodiché ha collaborato con riviste femminili e non, siti internet, ha scritto libri per adolescenti e anche una guida turistica alla sua regione, di cui è molto orgogliosa. Per Morellini Editore ha pubblicato Nonne. Istruzioni per l’uso e la guida Milano al femminile (giunta alla sua seconda edizione) e curato l’antologia Lettere alla madre.

È nata a Genova, dove vive e scrive libri, è docente di comunicazione e tiene laboratori di scrittura, ironica e narrativa, tra cui il Gruppo di Supporto Scrittori Pigri (GSSP). Nel 2009 ha esordito con C’era una svolta (Eumeswil), in seguito ha pubblicato romanzi per Castelvecchi (2011), Mondadori (2013, 2014), Feltrinelli (2015, 2016, 2018). Ha pubblicato

anche racconti per Einaudi, Il Canneto e Morellini Editore partecipando all’antologia Genova d’autore (2017). Nel 2019 è tornata sul primo lavoro, ampliandolo e aggiornandolo: ha infatti pubblicato con Morellini la seconda edizione di C’era una svolta.

Scrittrice e poetessa, conduce laboratori di scrittura in comunità e centri di riabilitazione psichiatrica. Nel 2009 esce il suo primo romanzo Trecentosessanta gradi di rabbia (Excelsior 1881) con cui vince il premio giovani lettori “Gaia di Manici-Proietti”; nel 2011 pubblica Undicesimo comandamento (Perdisa pop) con cui vince il premio Speciale UNICAM - Università di Camerino e il premio giovani lettori “Gaia di Manici-Proietti”. Nel 2015 pubblica il romanzo A testa in giù - selezionato dalla giuria al Premio Campiello 2015 - (Morellini Editore) e firma due raccolte di poesie: Dilemma di una bottiglia (Forme Libere Editore) e Per silenzio e voce (Marco SayaEditore). Per Cairo Editore pubblica Bianca da morire (2016) e, l’anno successivo, È stato breve il nostro lungo viaggio, candidato al Premio Strega 2018. Nel 2017 esce anche Strategia dell’addio per LiberAria Editorice. Nel 2018 pubblicherà per Morellini un racconto nell'antologia Lettere alla madre.

Laureata in filosofia all’Università degli Studi di Genova nel 1998 e si è specializzata in editoria presso il Centro Piamarta di Milano l’anno successivo. Collabora come redattrice esterna con Feltrinelli e ha lavorato in passato con diverse case editrici, come Mondadori, Piemme, Masson, Tecniche Nuove. Ha esplorato la scrittura in molte delle sue forme: è stata giornalista professionista, ha scritto per la televisione (Salute&Benessere, tv del “Sole24Ore”), attualmente scrive romanzi e testi teatrali. È docente di scrittura creativa nei progetti scolastici del Centro Formazione Supereroi di Milano dal 2017 e presso la Scuola del Teatro Binario 7 di Monza dal 2019.

Morellini Editore by Enzimi srls

Via Farini 70 - 20159 Milano

+39 02 87383764 - info@morellinieditore.it

www.morellinieditore.it

PRIVACY

  • Facebook
  • Instagram